L’alneto

Spostandosi sul versante nord della montagna, si può incontrare uno scalatore, un pioniere dalla forza eccezionale. Cresce senza fatica sul terreno roccioso, regalandogli nutrimento. I suoi rami fittissimi, ricurvi ed elastici (in gergo prostrati) ricoprono i pendii e, in caso di slavine, rallentano la neve sopportandone il peso. Questa pianta si chiama ontano (Alnus viridis) e può arrivare fino a tre metri di altezza. Dal suo nome latino deriva quello dell’ambiente in cui vive: l’Alneto. Sulle radici dell’ontano vivono batteri azotofissatori che trasformano l’azoto presente nell’aria in quello che sta nel suolo, rendendolo ricco di sostanze nutritive, come fosse concimato. Grazie a questo terreno così nutriente, qui riescono a vivere le megaforbie, piante molto sviluppate e dalle foglie grandi.

.

Ontano Verde - Alnus viridis

© 2018 Fondazione Saussurea Onlus