Il Progetto Jardinalp

Il progetto Jardinalp nasce nell’ambito del programma di cooperazione territoriale Europea Interreg V A Italia Francia (ALCOTRA) 2014-2020.

interreg_ALCOTRA_FR-IT

La collaborazione di 8 giardini alpini italiani e francesi ha come obiettivo lo sviluppa del turismo scientifico e culturale legato all’educazione alla biodiversità vegetale.

Logo_JARDINALP

La rete dei giardini alpini

  • Il Conservatorio nazionale alpino botanico (Hautes-Alpes, capofila del progetto): lo specialista della flora delle Alpi francesi situato nell'area di Charance a Gap.
  • La stazione alpina di Joseph Fourier (Hautes-Alpes): importante per la ricerca e l'educazione sulla biodiversità attraverso il giardino alpino di Lautaret e la Galleria Alpe.
  • L’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime (Piemonte): 2 stazioni botaniche d'alta quota nel Parco del Marguareis aperte agli escursionisti e il giardino Valderia.
  • La Struttura Aree Protette della Regione Autonoma Valle d'Aosta: un giardino alpino sul sito storico di Castel Savoia.
  • Il Parco Nazionale del Gran Paradiso (Valle d'Aosta e Piemonte): un'area protetta, il giardino alpino Paradisia.
  • La Fondazione Saussurea (Valle d'Aosta): il Giardino del Monte Bianco, Saussurea a Courmayeur.
  • Il giardino di Chanousia (Valle d'Aosta): il giardino storico dell'Abbé Chanoux, Chanousia al colle del Piccolo San Berbardo.

 

Salva

Sviluppare un turismo scientifico basato su una rete di 8 prestigiosi giardini alpini

Per raggiungere questo obiettivo, i partner hanno pianificato le seguenti azioni:

  • Creare un nuovo giardino alpino a Gap in una zona molto frequentata,
  • Modernizzare i giardini esistenti per meglio adattarli al pubblico (lavori di ristrutturazione, accesso per disabili, arredi, segnaletica, audioguide, codici QR, coinvolgimento di professionisti del turismo locali, strumenti di comunicazione, film, mostre),
  • Creare sinergie tra i partner per migliorare il valore dei giardini e realizzare economie di scala (comunicazione multilingue comune, strumenti comuni, scambio di pratiche),
  • Incoraggiare il pubblico a scoprire il patrimonio naturale alpino (giardini e itinerari botanici).

Un progetto con grandi risorse

  • Giardini situati nei principali siti delle Alpi e già molto frequentati (più di 170.000 visitatori all'anno negli 8 siti),
  • Partner di alto livello con una vasta esperienza nell'accoglienza pubblica e nella divulgazione scientifica,
  • Raccolta di risorse per strumenti didattici e comunicazione,
  • Un'offerta turistica estiva che è attraente e rappresentativa dell'identità delle Alpi.

Loghi ufficiali Progetto Jardinalp

Partner Progetto Jardinalp

Partner Progetto Jardinalp

 

Salva

© 2018 Fondazione Saussurea Onlus